L'esperto di Semalt descrive i tipi di collegamenti in SEO



Con ogni nuovo articolo, condividiamo con te gli attuali suggerimenti SEO e soprattutto i modi per promuovere efficacemente il tuo marchio su Internet. A tal fine, ricorda che il file Agenzia Semalt è sempre pronto ad accompagnarti per tutti i tuoi obiettivi di marketing e SEO per darti il ​​successo che tanto desideri.

Oggi ti parleremo dei diversi tipi di link che esistono nella SEO. Non è fantastico? Quindi, senza ulteriori indugi, entriamo nel vivo della questione.

Ecco i punti che discuteremo in dettaglio nel contenuto di questo articolo:
  • cosa sono i link;
  • come creare un collegamento ipertestuale in WordPress e HTML;
  • tipi di link su esempi specifici;
  • cosa sono i collegamenti esterni al sito per e dal sito;
  • qual è la minaccia di collegamenti "interrotti"?
Tutti coloro che sono coinvolti nella promozione del sito dovrebbero sapere cosa sono i collegamenti ipertestuali e con cosa vengono mangiati.

In effetti, puoi scrivere un intero libro sui collegamenti e anche di più. Il mondo dei collegamenti è così vario e complesso, ci sono così tante insidie, sfumature e punti sottili strettamente legati alla promozione di progetti Internet che una persona che sa tutto questo e può facilmente navigare dovrebbe ricevere subito il Premio Nobel per la SEO .

Quali sono i collegamenti?

L'intera Internet è un continuo groviglio di collegamenti, non per niente viene chiamata anche "World Wide Web". In breve, nessun collegamento, niente Internet.

Vediamo cosa scrive Wikipedia:

Un collegamento ipertestuale è un testo, un'immagine o un pulsante attivo (evidenziato) su una pagina Web, facendo clic su di esso (attivando un collegamento ipertestuale) si determina una transizione a un'altra pagina o un'altra parte della pagina corrente.

Secondo un'altra definizione, un collegamento ipertestuale è l'indirizzo di un'altra risorsa di informazioni di rete nel formato URL (inglese Universal Resource Locator), che tematicamente, logicamente o in qualsiasi altro modo è associato al documento in cui è definito questo collegamento.

Non forniremo una nostra definizione, ma piuttosto considereremo tutto in una volta con un esempio in modo che ogni lezione venga appresa meglio. Bene, iniziamo con le basi.

Come creare un collegamento nell'editor di testo di WordPress?

Creare un collegamento nell'editor di testo di WordPress è molto semplice. In effetti, è importante non limitarsi a copiare e incollare il collegamento nel contenuto del testo.

La prima cosa da fare è scegliere come target una parola o un insieme di parole sotto le quali si desidera nascondere il collegamento. Successivamente, copia il tuo collegamento e seleziona la parte pertinente. Quindi fai clic sul pulsante Allegato del collegamento di WordPress e infine incolli il collegamento nell'area dell'URL e premi "INVIO".

Ti consiglio di spuntare la casella "Apri in una nuova finestra", in questo caso il visitatore non perderà la tua pagina e dopo aver studiato il materiale su un sito di terze parti tornerà da te (fattore comportamentale).

È così facile e semplice che tutto si è rivelato per te perché WordPress ha fatto tutto il lavoro tecnico per te. A volte, nelle condizioni moderne, la conoscenza del linguaggio HTML non è necessaria, ma è comunque necessario avere un'idea di come funziona il tutto. Spesso è necessario trovare collegamenti nel codice sorgente di una pagina o modificare, rimuovere alcuni collegamenti dannosi, sostituire plugin con codice, ecc.

Come creare collegamenti in HTML?

La creazione di questi tipi di collegamenti richiede la conoscenza di alcuni trucchi di programmazione e la padronanza della gestione del codice HTML. Se non ne sai molto, è meglio non essere così confuso con queste cose da poter fare delle cattive manipolazioni.

Tipi di collegamento

Devo dire subito che ci sono molti tipi e tipi di link:
  • attivo e inattivo;
  • diretto e indiretto;
  • assoluto e relativo;
  • esterno ed interno ...

Cosa sono i link attivi e inattivi?

Diversi anni fa, per me, tutto questo era una lettera cinese. Se non sei un utente di Internet sicuro, non preoccuparti, non c'è niente di terribile, lo scopriremo.

Quello che abbiamo fatto appena sopra è un esempio di un collegamento attivo, cioè questo è un collegamento di questo tipo, facendo clic su di esso, verremo trasferiti a un'altra pagina o sito in un modo strano. Da ciò, si può concludere che, a loro volta, i collegamenti inattivi non eseguono questa azione. Per andare, dovrai copiare l'URL e incollarlo nella barra degli indirizzi del tuo browser.

Alcune persone si chiedono come rendere inattivo un collegamento. Lascia che te lo dica, è molto semplice. In un editor di testo, apri l'articolo desiderato, seleziona il collegamento desiderato e fai clic sul pulsante "Rimuovi collegamenti".

Quali sono i collegamenti diretti e indiretti?

La maggior parte dei collegamenti su Internet sono diretti, vale a dire alcuni collegamenti del sito "A" al sito "B". Questo è uno dei fondamenti dell'ottimizzazione esterna. Ottieni il numero massimo di link al tuo sito.

Se il sito "B", a sua volta, si riferisce al sito "A", esiste uno scambio di link. Più recentemente, i webmaster hanno ampiamente utilizzato questa tecnica per aumentare la posizione delle loro risorse web. Quando i motori di ricerca hanno iniziato a essere bannati per questo, hanno escogitato un altro schema:
  • il sito "A" si collega al sito "B";
  • Da "B" a "C";
  • e quello, a sua volta, al sito "A".
Ma anche PS non si ferma, i loro algoritmi vengono costantemente migliorati e ora anche questo trucco (sebbene ci siano opinioni diverse) non funziona.

Una caratteristica dei collegamenti indiretti è che, cliccandoci sopra, si arriva al sito richiesto non direttamente, ma tramite un reindirizzamento, cioè in transito attraverso un altro sito. Questo viene fatto utilizzando uno script di reindirizzamento. L'uso di una pagina intermedia è comune nei forum per preservare il peso della pagina.

Se sul tuo blog è installato il leggendario plug-in WP No External Links, il cui compito principale è mascherare i link esterni originali (mascherati da interni), i tuoi visitatori accedono a un altro sito tramite un reindirizzamento.

Cosa sono i link assoluti e relativi?

I collegamenti assoluti vengono utilizzati principalmente per documenti o pagine su una risorsa di terze parti. Sto traducendo in linguaggio umano. Supponiamo che tu annunci il tuo post e allo stesso tempo metti un link a un articolo di questo tipo.

Questo è un collegamento assoluto, ovvero viene specificato il percorso completo del file: protocollo (HTTP), sito e indirizzi di pagina.

Tali collegamenti vengono solitamente utilizzati per organizzare collegamenti tra pagine della stessa risorsa o file che si trovano nella stessa directory principale. Il "file.html" di cui abbiamo bisogno è all'interno della "cartella" - questo è il percorso che specifichiamo nel "collegamento". Di conseguenza, otteniamo collegamenti relativi.

Collegamenti di ancoraggio e non di ancoraggio

Se fai clic sul file "Blog Semalt" link, verrai reindirizzato alla pagina del blog. È il testo sotto il quale sono nascosti i collegamenti che si chiama "ancora". Lo stesso collegamento, ma senza ancoraggio, sarà simile a questo:
  • https://semalt.com/blog
Anche se il risultato ti porterà sulla stessa pagina, i link di ancoraggio hanno un impatto maggiore sulla promozione del sito web. Presto ci sarà un articolo su come i link di ancoraggio influenzano la promozione del sito web e quali tipi di ancoraggi esistono. Segui gli aggiornamenti del blog e dei social network.

Collegamenti esterni al sito

Nell'ambito di questo articolo, non divulgheremo la domanda "In che modo i collegamenti influiscono sulla posizione del sito". Se molti siti autorevoli e correlati si collegano alla tua risorsa, le possibilità di ottenere il successo (posizionamento e traffico elevati) aumenteranno in modo significativo. Presta particolare attenzione alle parole evidenziate. Qui la logica dei motori di ricerca è semplice e diretta: se ci sono molti link da siti affidabili, allora è buono, utile per le persone e popolare. Ciò significa che deve essere mostrato più in alto nella ricerca.

Collegamenti esterni dal sito

I collegamenti esterni sorgono quando desideri condividere una risorsa di terze parti sul tuo sito. È molto importante tenere traccia dei link in uscita. Se lasci tutto al caso e se ce ne sono molti, diventeranno un serio ostacolo per la promozione del tuo sito. Se ci sono molti link esterni che lasciano il tuo sito, potresti persino ottenere un filtro (divieto) dal motore di ricerca.

Pertanto, è meglio nascondere tutti i collegamenti esterni con l'attributo rel="nofollow" o farlo tramite un reindirizzamento.

Fatto divertente: Anche i link in uscita da un sito sono un fattore di ranking. Cioè, se, quando scrivi un articolo informativo, metti link esterni a pagine tematiche di risorse autorevoli, questo può aumentare il tuo sito nella ricerca.

Collegamenti di ancoraggio

Un altro elemento importante che viene spesso utilizzato dai webmaster. Se il documento è molto grande, per comodità degli utenti, vengono impostati i cosiddetti "ancoraggi" in modo che possano spostarsi istantaneamente nella sezione desiderata all'interno di una pagina.

Quasi ogni pagina di destinazione moderna ha un menu con un collegamento di ancoraggio. Questo trucco viene utilizzato anche durante l'installazione del pulsante "Su" sul sito.

Per creare un link di ancoraggio, devi prima aggiungere l'attributo id="anchor-name" a qualsiasi tag sulla pagina. Per lo più, per navigare in un post del blog, l'attributo id viene aggiunto ai titoli.

Collegamenti interrotti

Questi sono collegamenti che portano a pagine che non esistono. Tali collegamenti non vengono visualizzati per colpa del proprietario del sito. Immagina di aver scritto un articolo interessante e di aver aggiunto diverse fonti esterne. Dopo un po ', la risorsa cessa di esistere. Di conseguenza, dal tuo sito vengono visualizzati collegamenti interrotti, ovvero collegamenti a un documento che non esiste.

La stessa storia potrebbe essere con i collegamenti interni. Mettiamo un collegamento. Abbiamo cambiato l'URL ma ci siamo dimenticati dei link. Di conseguenza, abbiamo ottenuto collegamenti interrotti che influiscono negativamente sull'ottimizzazione interna della risorsa.

All'inizio dell'articolo, ho promesso di dare una risposta alla domanda "quali sono i rischi di collegamenti interrotti". Immaginiamo la situazione sopra descritta. Hai una risorsa commerciale, il tuo blog su di essa. Abbiamo inserito un collegamento esterno a una risorsa che alla fine ha cessato di esistere. Se il tuo concorrente ha buoni SEO, troverà opportunità per acquistare i domini a cui ti colleghi e ripristinare i vecchi siti. Questi siti sono chiamati satelliti. Di questi, di solito inseriscono collegamenti alla risorsa che viene promossa. In questo modo, assegnerai il peso delle tue pagine ai siti della concorrenza, che lo trasferiranno al sito principale. Spero tu abbia capito quello che volevo dire.

Conclusione

Questo è tutto per l'articolo di oggi. Spero che ora abbiate capito molte cose sull'utilità dei collegamenti in SEO e soprattutto sui diversi tipi di collegamenti esistenti.

Inoltre, come già sai, Semalt è un servizio SEO professionale con esperti del settore in grado di aiutarti in ogni momento a promuovere il tuo brand ai vertici dei motori di ricerca.

Siamo disponibili 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana per fornirti i migliori servizi e garantirti il ​​successo nel tuo settore. Cos'altro vuoi? Se hai dubbi particolari, faccelo sapere. Saremo lieti di rispondere alle tue preoccupazioni e, soprattutto, di darti soddisfazione.

Cosa importante! Non dimenticare di controllare lo stato del tuo sito oggi gratuitamente sul nostro sito web semalt.com.

vuoi testare strumenti SEO migliori per ottenere i migliori risultati possibili? Se vuoi avere successo, ti invitiamo a scoprire i nostri due migliori strumenti di promozione SEO e sito web, ovvero AutoSEO e FullSEO.

mass gmail